Jump to content
Novità
  • A kado puzza Josephine.
  • Nuovo contest letterario - TMOTBL!
kado'

Black Mirror

Recommended Posts

 

È uscita da poco la quarta stagione, e per la seconda volta c'è da dire grazie a Netflix. 

Molti considerano la stagione precedente un po' sottotono rispetto alle prime due. Io non mi rivedo assolutamente in questo giudizio ma se l'avete vista fatemi sapere che ne pensate.

 

Della quarta per ora ho visto solo le prime due.

La prima mi ha divertito molto, mentre la seconda - diretta da J. Foster - l'ho trovata piuttosto banale e prevedibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Mefy

Io da sola non lo vedo, ma ricordo che la prima stagione (vista insieme al cineforum) m'era piaciuta. Quindi ricordatemelo, lo propongo quando finiamo le due che stiamo vedendo ora =)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Spoiler

La quarta stagione mi ha deluso un po'.

Non sono d'accordo con i detrattori della terza, della quale celebro e idolatro almeno un paio di episodi; questa stagione invece mi ha lasciato poco... Temo che la magia sia finita.

 

  • Mi piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 ore ago, kado' ha detto:

 

5a stagione. Pareri?

 

Pareri?

Ho visto i primi 2 episodi. Carini, ma non sembra più Black Mirror. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho visto anch'io i primi due episodi.

A me non sono dispiaciuti affatto ma comprendo anche come molti possano finire le singole puntate senza sentirsi particolarmente scossi e magari percepire la mancanza dell'atmosfera brutale e cinica delle prime stagioni.

È innegabile che ci sia stata un'evoluzione quasi netta nel messaggio di fondo della serie, però è un cambiamento che non solo non reputo di per sé malvagio ma che forse era anche necessario, considerando come la società attuale abbia (bene o male) assorbito la complessità delle nuove tecnologie in così poco tempo. È un discorso molto ampio, capace di superare la solita dicotomia sulla tecnologia buona/cattiva, e di arrivare a coprire il tema della capacità/necessità umana di adattarsi al nuovo. Una serie di messaggi che secondo me (ma a quanto pare anche gli autori condividono) meritano di venire approfonditi ben oltre il solito simbolico segnale lampeggiante di pericolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore ago, kado' ha detto:

Ho visto anch'io i primi due episodi.

A me non sono dispiaciuti affatto ma comprendo anche come molti possano finire le singole puntate senza sentirsi particolarmente scossi e magari percepire la mancanza dell'atmosfera brutale e cinica delle prime stagioni.

È innegabile che ci sia stata un'evoluzione quasi netta nel messaggio di fondo della serie, però è un cambiamento che non solo non reputo di per sé malvagio ma che forse era anche necessario, considerando come la società attuale abbia (bene o male) assorbito la complessità delle nuove tecnologie in così poco tempo. È un discorso molto ampio, capace di superare la solita dicotomia sulla tecnologia buona/cattiva, e di arrivare a coprire il tema della capacità/necessità umana di adattarsi al nuovo. Una serie di messaggi che secondo me (ma a quanto pare anche gli autori condividono) meritano di venire approfonditi ben oltre il solito simbolico segnale lampeggiante di pericolo.

Aspetta di vedere il terzo episodio... a me sembrava di guardare Hannah Montana Superstar - The Movie, e non scherzo. Uno dei più brutti dell’intera serie per me, anche se forse non all’altezza di Waldo. 

Spoiler

Comunque a me sono piaciucchiati i primi due, ma di certo non mi hanno fatto impazzire. Il primo sapeva di “già visto”, riprendendo alcune caratteristiche da altri episodi (San Junipero, Be Right Back...). Il secondo vuole trasmettere un messaggio secondo me banalissimo.

Essendo Black Mirror la mia serie preferita in assoluto mi aspettavo di più, non so.

  • Mi piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Spoiler

Il primo episodio è stata un'occasione mancata. Poteva essere interessante se avessero sviluppato la trama sulla dipendenza da videogiochi, con il protagonista che perde la cognizione della realtà. Una cosa tipo The Game Changers.

Spoiler

Un ragazzo dipendente da un videogioco violento uccide dei poliziotti e ruba un'auto della polizia. Il caso salta all'occhio di un avvocato conservatore che studia gli effetti di certe immagini sul cervello umano e studia i videogiochi dell'azienda che ha creato il gioco del fattaccio. Successivamente, quando viene rilasciato un secondo videogioco della stessa compagnia, si scopre che c'è una cruda scena di sesso esplicita che sembra reale. C'è un dilemma interessante: è "colpa" del videogioco o delle persone che non riescono a distinguere la realtà dalla funzione?

Invece tutta la questione si è ridotta alle scappatelle dei due coniugi. 

Il secondo episodio è stato il più carino semplicemente per la recitazione di Andrew Scott. Però era banale e il messaggio era didascalico e moralista. I social fanno malehhhh!1!111!!!

Il terzo sembrava un teen movie di Disney Channel e non aveva in focus ben preciso. Potevano porre l'attenzione sugli effetti della bambolina della cantante sulla ragazzina, o sul cervello in coma, ma sono state tutte occasioni mancate. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me non sono dispiaciuti. Sicuramente si sono ammorbiditi e in un qualche modo avvicinati a quelli che sono temi più possibili e vicini, sia a livello temporale che di possibilità. Hanno tralasciato lo splatter per avvicinarsi ad un pubblico più ampio, può essere criticabile ma anche no. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


Chi siamo

Lupus in Forum è un sito web incentrato su Werewolf (Lupi e contadini), la più celebre variante del gioco di società Mafia.

La Community offre a tutti i membri la possibilità di partecipare alla versione online del gioco, gratuitamente e nelle tante varianti proposte dai nostri giocatori più affezionati. Puoi consultare la nostra Guida al Lupus per maggiori dettagli.

 

LINK UTILI

Articoli dai Blogs

Quattro chiacchiere?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.