Jump to content
Novità
  • A kado puzza il nuovo canale Telegram.
  • Recommended Posts

    Squid Game

    Action & Adventure

    Squid Game

    About

    • Released


    • Rating


      7.9
    • Genre


      • Action & Adventure
      • Mistero
      • Dramma
    • Squid Game

    Squid Game

    Action & Adventure

    Overview

    Centinaia di individui a corto di denaro accettano uno strano invito a competere in giochi per bambini. Li attende un premio invitante, ma la posta in gioco è mortale.


    Credits

    • Lee Jung-jae
      Lee Jung-jae
      Seong Gi-hun / "No. 456"
    • Park Hae-soo
      Park Hae-soo
      Cho Sang-woo / "No. 218"
    • Jung Ho-yeon
      Jung Ho-yeon
      Kang Sae-byeok / "No. 067"
    • Wi Ha-joon
      Wi Ha-joon
      Hwang Jun-ho
    • Oh Yeong-su
      Oh Yeong-su
      Oh Il-nam / "No. 001"
    This page uses the themoviedb.org API.
    • Active member
    22 minuti fa, Jesus 'SnaKe SuperPuppy ha scritto:

    non ci posso credere che hai trovato la forza di aprire il topic

     

    a sto punto avrai fatto anche il cambio di stagione

    xD purtroppo no.

    Ma giuro, ce l'ho messa tutta.

    Link to post
    Share on other sites
    • Active member
    11 ore fa, Jesus 'SnaKe SuperPuppy ha scritto:

     

    ah non l'hanno doppiato? lol

    No, non in Italiano. So che esiste la versione francese, Inglese, tedesca… ma non hanno investito nel doppiaggio italiano (ma lo faranno, visto che il web è invaso da sti messaggi, purtroppo)

    Link to post
    Share on other sites
    18 ore fa, ~ Josephine ha scritto:

    Al di là delle pessime traduzioni di Netflix e del plagio a "As the Gods will", qualcuno l'ha visto?

    Astenersi "ma non c'è in Italiano?", grazie.

    Ciao Joppa!!! È in lista perché mi hanno detto che è bello, ma temo che i miei tempi di attesa siano troppo lunghi. PS ma te sai il coreano??

    Link to post
    Share on other sites

    Mi è piaciuta! È visivamente ben fatta, i personaggi top. Alcune tematiche sono particolarmente interessanti. Non pensavo sinceramente, me l’aspettavo diversa (più simile a Alice in Borderland che ho finito pochi giorni fa). 

    Spoiler

    Peccato per i giochi, perché verso la fine peggiorano imho. L’intera partita veniva venduta come un’opportunità per riscattarsi a parità di condizioni, ecc. e poi propongono un gioco in cui conta solo la fortuna. E non contenti spengono le luci per non far distinguere le lastre di vetro 🤣 vabbe’

    Si parla molto di un’eventuale seconda stagione… io non ne sono molto convinto, quasi quasi preferisco che finisca così. 

     

    Link to post
    Share on other sites
    • Active member
    12 ore fa, Hexdrinker ha scritto:

    Ciao Joppa!!! È in lista perché mi hanno detto che è bello, ma temo che i miei tempi di attesa siano troppo lunghi. PS ma te sai il coreano??

    Sì, un po’! 
    infatti purtroppo devo dirvi che ci sono parecchi errori (non da poco) nella traduzione Inglese. Sui subs italiani non saprei dire. 

    12 ore fa, Dream` ha scritto:

    Mi è piaciuta! È visivamente ben fatta, i personaggi top. Alcune tematiche sono particolarmente interessanti. Non pensavo sinceramente, me l’aspettavo diversa (più simile a Alice in Borderland che ho finito pochi giorni fa). 

      Nascondi Contenuti

    Peccato per i giochi, perché verso la fine peggiorano imho. L’intera partita veniva venduta come un’opportunità per riscattarsi a parità di condizioni, ecc. e poi propongono un gioco in cui conta solo la fortuna. E non contenti spengono le luci per non far distinguere le lastre di vetro 🤣 vabbe’

    Si parla molto di un’eventuale seconda stagione… io non ne sono molto convinto, quasi quasi preferisco che finisca così. 

     

    Io ho iniziato Alice in Borderland ma l’ho droppato perché mi annoiava. 
    Se devo parlare di serie simili, ci accosterei più Liar Game che non la prima citata.

    Spoiler

    Io invece trovo sia molto ben fatta perché è un crescendo dell’ ipocrisia umana. 
    Anche la cosa del dottore, screditata inizialmente con un “non m’interessa cosa fate dei corpi”… quando poi se vogliamo parlare di equità non è giusto che alcuni vengano smembrati.

    E ripeto, ci trovo tutta l’ipocrisia dell’essere umano. Anche di quello che s’innalza a Dio onnipotente perché ricco. Alla fine Il Nam è un ricco strozzino annoiato, a cui non interessa affatto dare una seconda chance a nessuno, ma semplicemente divertirsi.

    E infatti il suo scagnozzo lo dice senza mezzi termini “siete come i cavalli da corsa”.

    Per me la cosa del “riscatto”, “tutti sullo stesso livello” è una parata di culo messa lì come salva faccia, ma di base non c’era nulla di tutto questo nei giochi. Il Nam voleva giocare, il prezzo da pagare era ininfluente per lui, così come i giocatori. 
    C’è chi ipotizza che Gi Hun sia il figlio di Il Nam, ma anche lì, Il Nam non è veramente interessato a Gi Hun come persona, ma come giocatore.

     

    Io posso dire questo: purtroppo mi ero spoilerata il finale perché pensavo di non guardarlo, e quindi il colpo di scena finale non mi ha sconvolto molto. La serie però mi è piaciuta molto ed è più realistica del “As The Gods will” che Ho trovato a tratti fin troppo fantascientifico.

    Poi probabilmente parlo da appassionata di cultura coreana, quindi mi colpisce di più di altre serie tv (per altro se penso anche solo al fatto che il “hwaiting”, che viene detto ben due volte, non venga mai tradotto o spiegato, mi si accappona la

    pelle. Ed è solo una delle tante cose).

    Onestamente preferisco anche altri generi, ma aggiungo questo e poi basta: l’art direction è una prerogativa dei prodotti coreani, quindi per me l’impatto visual non è una cosa nuova.

    Sono molto contenta però che i coreani si stiano finalmente facendo notare anche da chi non se li cagava di pezza prima, e Squid Game ha una fotografia e delle scenografie pazzesche. (Per altro io adoro anche la OST. La musichina delle “guardie” non mi esce dalla testa.)

     

    Edited by ~ Josephine
    Link to post
    Share on other sites
    16 minuti fa, ~ Josephine ha scritto:

     

    Io ho iniziato Alice in Borderland ma l’ho droppato perché mi annoiava. 
    Se devo parlare di serie simili, ci accosterei più Liar Game che non la prima citata.

      Mostra contenuto nascosto

     

    Sì infatti ho nominato AiB perché si discosta molto nonostante il genere simile. 
     

    Spoiler

    Sul tema dell’equità si potrebbe iniziare un lungo discorso… a partire dalla morte del dottore (è giusta perché ha collaborato con i traditori? quali altre opzioni aveva?) oppure dal fatto che Mi Nyeo abbia saltato un intero gioco (per la storiella dei bambini esclusi? davvero?). E ha assolutamente senso perché l’obiettivo per i ‘VIP’ era il semplice divertimento, sono io che ne sono rimasto deluso xD 

    Tra l’altro, se Il Nam voleva proprio giocare in prima persona, si è capito perché ha scelto no nella prima votazione? Cosa che mi ha sconvolto abbastanza ai tempi.

     

    Link to post
    Share on other sites
    37 minuti fa, ~ Josephine ha scritto:

    Sì, un po’! 
    infatti purtroppo devo dirvi che ci sono parecchi errori (non da poco) nella traduzione Inglese. Sui subs italiani non saprei dire. 

    Io ho iniziato Alice in Borderland ma l’ho droppato perché mi annoiava. 
    Se devo parlare di serie simili, ci accosterei più Liar Game che non la prima citata.

      Mostra contenuto nascosto

     

    Zio billy...ho appena visto la prima puntata in inglese ... (A parte che cmq non è il massimo sentire Koreano e leggere in inglese...forse tanto vale farlo in italiano). Per ora è anche guardabile, anche se la prossima.pubtata mi sa sarà fra una settimana, però puntate da un ora a me stancano un sacco...

    Link to post
    Share on other sites
    • Active member
    19 minuti fa, Dream` ha scritto:

    Sì infatti ho nominato AiB perché si discosta molto nonostante il genere simile. 
     

      Nascondi Contenuti

    Sul tema dell’equità si potrebbe iniziare un lungo discorso… a partire dalla morte del dottore (è giusta perché ha collaborato con i traditori? quali altre opzioni aveva?) oppure dal fatto che Mi Nyeo abbia saltato un intero gioco (per la storiella dei bambini esclusi? davvero?). E ha assolutamente senso perché l’obiettivo per i ‘VIP’ era il semplice divertimento, sono io che ne sono rimasto deluso xD 

    Tra l’altro, se Il Nam voleva proprio giocare in prima persona, si è capito perché ha scelto no nella prima votazione? Cosa che mi ha sconvolto abbastanza ai tempi.

     

    Spoiler

    Ma Mi Nyeo non si è salvata per quello xD il suo posto era destinato a Il Nam, che per forza di cose non poteva morire e si era messo in disparte nella sala bianca, perché pensava che nessuno l’avrebbe scelto (e si erano preparati la cosa dei bambini esclusi).

    Mi Nyeo ha avuto solo un colpo di fortuna, ed eccoci di nuovo al caso.

    Per i coreani il fato ed il caso sono elementi molto importanti. Lo dico perché se non avete mai visto uno show sudcoreano potreste non saperlo.


    Il Nam doveva uscirne pulito (anche agli occhi dello spettatore), per altro lui soffrendo di demenza senile avrebbe potuto votare anche la cipolla. Nessuno gli avrebbe dato credito.

    Lo scopo era proprio quello di far vedere che alla fine sti poveri disperati non avevano altra scelta che tornare al gioco.

     

    Altra cosa sull’equità: siamo tutti uguali, avete un’altra chance, ma poi permettono al gangsta di prendersi il cibo due volte e di ammazzare uno sotto ai loro occhi+mattanza notturna.

    non esiste.

    Per altro ho letto un’interessantissima teoria che vedrebbe le guardie come coloro che hanno scelto il colore rosso nel gioco iniziale (pre-gioco alla stazione, con Gong Yoo ❤️) e quindi come vittime anch'esse di una scelta casuale e delle pedine (o meglio formiche, come ha detto il regista). 

     

    Edited by ~ Josephine
    Link to post
    Share on other sites
    • Active member
    10 ore fa, Hexdrinker ha scritto:

    Zio billy...ho appena visto la prima puntata in inglese ... (A parte che cmq non è il massimo sentire Koreano e leggere in inglese...forse tanto vale farlo in italiano). Per ora è anche guardabile, anche se la prossima.pubtata mi sa sarà fra una settimana, però puntate da un ora a me stancano un sacco...

    Lo so che è faticoso leggere in Inglese/Italiano e sentire l'audio in coreano, ma credimi, con il doppiaggio (e l'ho sentito in Francese) perde un sacco di sfumature (che già si perdono per via della traduzione dei sottititoli molto approssimativa.

    (Un vero peccato).


    Fammi sapere se vai avanti :)

     

    (E anche gli altri, sono molto curiosa).

     

    PS: scusate per il pessimo italiano dei post precedenti, ma da cell scrivo malissimo, soprattutto quando è tardi.

    Edited by ~ Josephine
    Link to post
    Share on other sites
    Il 9/10/2021 at 16:37, ~ Josephine ha scritto:

    Al di là delle pessime traduzioni di Netflix e del plagio a "As the Gods will", qualcuno l'ha visto?

    Astenersi "ma non c'è in Italiano?", grazie.


    Non so se era una battuta, ma vedendo il trailer anch’io ho pensato che fosse ai limiti del plagio.

    Poi ho letto che in realta la sceneggiatura precede il manga da cui è tratto AtGW, ma semplicemente non se l’era cagata nessuno prima di Netflix*.

    Ho visto la prima puntata e non mi è dispiaciuta :sisi:

     

    Spoiler

    *Mi piace pensare che a Netflix abbiano detto sì subito dopo aver visto le tute rosse, reminescienti del successo della Casa del Papiello

     

    Link to post
    Share on other sites
    • Active member
    21 minuti fa, kado' ha scritto:


    Non so se era una battuta, ma vedendo il trailer anch’io ho pensato che fosse ai limiti del plagio.

    Poi ho letto che in realta la sceneggiatura precede il manga da cui è tratto AtGW, ma semplicemente non se l’era cagata nessuno prima di Netflix*.

    Ho visto la prima puntata e non mi è dispiaciuta :sisi:

     

      Nascondi Contenuti

    *Mi piace pensare che a Netflix abbiano detto sì subito dopo aver visto le tute rosse, reminescienti del successo della Casa del Papiello

     

    Non è rosso, è fucsia! Attenzione!

     

    XD Sì, la sceneggiatura è precedente, e in realtà doveva essere un film.

    Però, volendo spezzare una lancia in favore di Ojingeo game, AtGW e Alice in borderland sono entrambi molto Sci-Fi, mentre il calamuori racconta di cose che potrebbero succedere realmente.

    [Sia mai]

    Link to post
    Share on other sites
    • Active member
    9 ore fa, JackShepard ha scritto:

    Finito poco fa.

    Mi è piaciuto!

     

    Come dice anche Dream, non sento il bisogno di un seguito.

    Se hanno buone idee ben venga, ma altrimenti va bene anche così xD

    ._. 

    Io da una parte vorrei un seguito per capire meglio alcune cose 

    Spoiler

    Per esempio, il computer non ha annunciato la "sconfitta" di Saebyeok, quindi c'è chi sospetta che sia ancora viva.

    Inoltre, il PR (Gong Yoo, quello del Dakjji) potrebbe avere un ruolo più importante di quanto abbiamo visto finora.

    In ultimo, ovviamente vorrei capire cosa s'inventerebbe Gi Hun per fermare i giochi.

    D'altro canto la serie è abbastanza ben fatta, quindi un seguito potrebbe rovinare tutto.

     

    Comunque siete super striminziti con i commenti ;_;

    Link to post
    Share on other sites

    Io l'ho vista appena uscita qualche mese fa, l'ho trovata più profonda (nel modo in cui tratta i temi ormai tipici della cinematografia koreana) di altre serie "simili" uscite su netflix (alice in borderlands) e film plagio di altri film (hunger games). 

    Quindi la promuovo ma non capisco l'hype che vi si è sviluppato attorno. 

    Spoiler

    Magari il fatto che la maggior parte dei personaggi muore fa ricordare l'epicita del Trono di spade? 

    Il finale è fatto malissimo e secondo me scritto di fretta, come se la serie volesse andare in un'altra direzione in episodi precedenti 

    Spoiler

    Tipo l'investigatore scagato male, quando la sua era la sottotrama action più intrigante che poteva aiutare a spiegare tutto in modo più originale

    Direi che va vista ma non essenziale

    Link to post
    Share on other sites
    • Active member
    2 ore fa, mariosan ha scritto:

    Io l'ho vista appena uscita qualche mese fa, l'ho trovata più profonda (nel modo in cui tratta i temi ormai tipici della cinematografia koreana) di altre serie "simili" uscite su netflix (alice in borderlands) e film plagio di altri film (hunger games). 

    Quindi la promuovo ma non capisco l'hype che vi si è sviluppato attorno. 

      Mostra contenuto nascosto

    Il finale è fatto malissimo e secondo me scritto di fretta, come se la serie volesse andare in un'altra direzione in episodi precedenti 

      Nascondi Contenuti

    Tipo l'investigatore scagato male, quando la sua era la sottotrama action più intrigante che poteva aiutare a spiegare tutto in modo più originale

    Direi che va vista ma non essenziale

    Spoiler

    Ma perché Netflix ha la tendenza a lasciare cliffhangers per stagioni successive.

    Comunque concordo sul finale un po' abbozzato, che è strano, visto il livello di dettaglio prestato ad altre parti.

     

    Ci sono teorie che presuppongono che Junho (l'investigatore) sia ancora vivo e abbiano volutamente lasciato aperto il capitolo.

    Ma per il momento sono solo supposizioni.

     

    Edited by ~ Josephine
    Link to post
    Share on other sites

    Per me è una bella serie, fatta bene, ma non straordinaria. 

    Partiamo dalle cose positive: bello il tema della lotta di classe, della critica al capitalismo, bella l'analogia con la fabbrica di Ford con la disumanizzazione dei giocatori (difatti hanno dei numeri al posto dei nomi) come quella degli operai. La serie intrattiene e si guarda velocemente, un episodio tira l'altro e stai sempre col fiato sospeso. Mi è piaciuta anche la caratterizzazione del protagonista, che è un personaggio grigio, pieno di vizi, ma anche di buon cuore. 

    Ora passiamo al tasto dolente, o meglio, ai tasti dolenti:

    1. Secondo me c'è un buco di trama: sappiamo che il gioco esiste da decenni, e sappiamo che quindi ogni anno spariscono centinaia di persone in Corea del Sud. Com'è possibile che nessuno abbia denunciato la scomparsa di un numero così alto di persone nello stesso periodo? Non è credibile che nessuno dei giocatori avesse amici, familiari o conoscenti che potessero farlo. Quantomeno avrebbero dovuto farci sapere che la polizia era corrotta e che sapeva dell'esistenza dei giochi ma non faceva nulla peer fermarli.

    2. La caratterizzazione dei personaggi. Oltre al protagonista e all'amico d'infanzia, gli altri personaggi non sono sviluppati molto bene. Non sappiamo quasi nulla di loro, e anche quando scopriamo la loro backstory, è tutto così veloce e buttato lì che non riusciamo a empatizzare davvero con loro (almeno non io). Quando, nel famoso episodio 6

    Spoiler

    la ragazza con la frangia si sacrifica per l'altra, non ci colpisce più di tanto, perché l'abbiamo appena conosciuta, e non abbiamo avuto modo né tempo di affezionarci a lei. 

    E qui il paragone con Alice in Borderland sorge spontaneo (ed è questa una delle ragioni per cui preferisco la serie giapponese). 

    Spoiler

    Nel terzo episodio di Alice, col game di cuori del lupo e dell'agnello, la morte di Karube e Chōta colpisce sia perché li avevamo conosciuti già bene negli episodi precedenti, sia perché è lo stesso Arisu a essere più coinvolto emotivamente. Ci beviamo il loro sacrificio perché sappiamo che i tre sono legati da un profondo legame di amicizia. 

    E da qui in Alice vediamo anche 

    Spoiler

    le conseguenze psicologiche dei giochi nella mente del protagonista. Arisu nell'episodio successivo tenta il suicidio, aspetta che il suo visto scada per il senso di colpa e per il fatto che i giochi l'abbiano provato. 

    In Squid Game solo alla fine abbiamo un monito di quanto i giochi abbiano colpito Gi-hun. I capelli rossi diventano simbolo della sua rabbia, ma anche del fatto che si riappropria del proprio corpo, a cui aveva rinunciato. Avrei preferito vederlo cedere anche durante i giochi. 

    Per quanto riguarda le donne, poi, sono quelle caratterizzate peggio. Nessuna di loro ha un ruolo attivo, e sono personaggi solo abbozzati, e infatti nessuna di loro riuscirà ad arrivare in finale. La riccia soccombe per una vendetta personale contro un uomo, quella con la frangia muore sacrificandosi per una che conosce da 2 minuti, quella che arriva terza viene uccisa perché "la più debole". Quindi diciamo non abbiamo un personaggio femminile forte (a livello di scrittura e di azioni, non parlo di forza fisica). 

    Link to post
    Share on other sites
    • Active member

    Sono d'accordo (soprattutto per la tacita scomparsa di tante persone, è una cosa che ho pensato quasi subito), ma non sul resto.

     

    Metto sotto spoiler perché secondo me ci sono dati un po' troppo spoilerosi xD

    Spoiler

    Il fatto che non ci sia attaccamento secondo me è voluto per due motivi:

    1) il gioco non è un gioco di squadra, non è un gioco di emozioni. Riflette pienamente la società capitalista ed egocentrica, che si piega al Dio denaro e all'apparenza, ma a nient'altro.

    La questione che Gi-hun praticamente butti via la famiglia per il gioco è un altro segnale di ciò. Il discorso della fiducia viene espresso più volte, quasi a voler denotare una totale mancanza di essa.

    Ed è per questo che non ha senso caratterizzare dei personaggi che per l'idea stessa del telefilm sono banali pedine. Quasi sembra un incitamento a non vederli come tali (ma più come animali antropomorfi).

    2) La connotazione più positiva potrebbe essere quella del rapporto fra bambini: quando siamo piccoli non c'interessa nulla di cosa ha fatto, cosa pensa l'altro. Ci leghiamo a prescindere, e rimaniamo uniti con quelle persone anche se non abbiamo granché in comune (è facile fare il paragone con amici d'infanzia).

     

    Altra cosa: le situazioni complesse ci portano a legarci ad altri senza un vero motivo, perché diventano l'unica ancora di salvezza che ci resta.

    Sae Byeok non si fida di nessuno, ma quel poco che riceve da Yumi Ji Yeon le basta per creare un bond. Proprio perché è cosciente del fatto che questo non durerà. Non rischia nulla a fidarsi di lei.

     

    In ultimo, capisco cosa vuoi dire e di solito sono la prima a voler conoscere meglio i pg, penso davvero che ci sia molto di più di ciò che abbiamo visto dietro.

    Purtroppo pessimi sottotitoli hanno anche stravolto il senso di alcuni dialoghi.

     

    Nota di fondo: le donne purtroppo sono ancora considerate molto poco nella cultura coreana (basti pensare che per decenni la donna è sempre stata vista come la poveraccia da salvare, la donzella in pericolo).
    Tuttavia, in Squid Game vedo un messaggio. Alla fine donne come Mi Nyeo e Sae Byeok sono self-made women. Donne che si sono indebitate ma anche fatte strada da sole, per sopravvivere.

    Quindi non le vedo negativamente, anzi... ad un certo punto Mi Nyeo dice una cosa che è stata tradotta male: "Non sono stupida, non ho mai avuto occasione di studiare".

    Il che per me è un gigantesco passo avanti nell'ammissione di colpevolezza della società stessa.

     

    Link to post
    Share on other sites

    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Reply to this topic...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

    • Recently Browsing   0 members

      No registered users viewing this page.

    ×
    ×
    • Create New...

    Important Information

    We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.