~ Josephine

Admin
  • Numero di messaggi

    4596
  • Lupus Points

    37 
  • Registrato

  • Ultima attività

Reputazione

2235 Eccellente

A proposito di ~ Josephine

  • Rank
    • エリカ ~ ★ • The Real Fake Joppa
  • Compleanno 15/07/1989

Ultimi Visitatori

12433 visite al profilo
  1. Chiamami col tuo nome

    Io non gli davo 5 lire, invece rendono molto bene!
  2. Chiamami col tuo nome

    Elio Perlman, diciassettenne ebreo italoamericano, vive nella campagna del nord Italia con i suoi genitori. Suo padre, un professore di archeologia, come ogni anno ospita uno studente straniero per lavorare alla sua tesi di post dottorato: Oliver, ventiquattrenne studente ebreo americano, va a vivere con la famiglia di Elio, ed aiuta il padre di questi con i suoi documenti accademici. Elio è un ragazzo introspettivo, amante dei libri e con uno spiccato talento musicale, trova poco in comune con Oliver, la cui spensierata ed esuberante personalità contrasta con la sua. Elio si risente anche di aver lasciato al ragazzo la sua camera da letto per tutta la durata del suo soggiorno. Elio passa gran parte della sua estate tra i libri, la trascrizione della musica e la fidanzatina Marzia, mentre Oliver è attratto da una delle ragazze del luogo, Chiara, con grande dispiacere di Elio. Commento personale
  3. Video a sbuffo da internet

    https://www.liveleak.com/view?i=12f_1518555795
  4. Guida per vivere a Milano!

    Ma perché... questo è flame? xD Massù, dai xD
  5. Guida per vivere a Milano!

    Vabè, ma questo è il solito discorso che non serve a niente. Come chiedere ad un bambino se vuole più bene alla mamma o al papà. A me piacciono entrambe le cose, in modo diverso. v.v È questione di gusto.
  6. Guida per vivere a Milano!

    Alla montagna! Il mare è bello, anche d'inverno, ma la montagna ha il suo fascino! Anche la collina. Però, vabè, a Milano tu nel dubbio fissa i navigli.
  7. Guida per vivere a Milano!

    Già xD anche se abito in provincia. Torino non è malaccio. Non è la città più bella d'Italia, ma MILANO CI SPAZZA CASA! Ghghg, sorry. Anche mia nonna dice Gingomma *_* (Calabrese pure lei. Per far capire quanto sono del Nord. xD) Comunque viva il sushi, non fate i razzisti sul cibo v.v E Meri: ti troverai bene, non temere. Io ho un'amica carissima che è arrivata 2 anni fa dal Molise e si trova da Dio. È stata a Milano per un annetto e tutto sommato se l'è cavata (per sua detta preferisce Torino, ma questo già si sapeva v.v). Se posso consigliarti... non prendere case a Milano. Ti spennano. Mi pare che i mezzi girino abbastanza bene. La mia futura cugina lavorava a Milano ma aveva casa a Magenta e si trovava molto bene.
  8. [VOTAZIONI] Il Mare

    Come funzionano le votazioni? Potrete selezionare un solo brano fra quelli proposti, possibilmente inserendo una motivazione nel topic (non è obbligatoria, ma è super gradita). Votate seguendo il vostro istinto, il vostro cuore, la vostra preferenza letteraria, e, se vi è possibile, senza cercare di risalire all'autore del componimento. È importantissimo che votiate senza "barare" (cioè senza chiedere ai partecipanti quale sia il brano da loro inviato). Bando alle ciance, buona lettura! A. sst... stai tranquillo non ti lascio andare dal mio abbraccio B. Mi agito, mi volto, mi abbatto, mi contorco mi sento unico ed eterno, immenso: imbattibile sono, sarò e sempre stato. Ignavo ti catturo e ti gusto e ti vanifico, integralmente. Mi placo, mi assottiglio, mi stanco, mi addormento mi sento solo ed inerme, ignorato: avvelenato sono, sarò ma mai stato. Traditori: io sono la furia e l'indulgenza e la vita, morta per vita stessa. C. Quando ero piccola hai provato a portarmi con te. Sarei potuta diventare un pesce, un polpo, plankton che galleggia felice a largo, nella tua corrente. Oppure una sirena, perchè nulla ha più fascino di ciò che non esiste e possiamo inventarci com'è. Invece è arrivata mia madre, ancora la ricordo, fermo immagine del suo viso incorniciato dalle onde. La mano protesa a tirarmi fuori da quell'abbraccio per salvarmi da ciò che avrei potuto essere nel mare. Quindi esisto. E non posso inventarmi come sono. D. In mezzo al mare c'è un'isola. Sull'isola ci sono io. Sono solo, ho freddo e fame, e ho paura. Per non morire devo accendere un fuoco, un segnale di aiuto per navi amiche. Ma sul mare navigano anche i pirati che, avvistassero il fuoco, mi ucciderebbero. In mezzo al mare c'è un'isola. Sull'isola ci sono io. Sono solo e da solo morirò. Così accendo un fuoco che subito spengo, e accendo, e spengo, e ancora, ancora, in una danza tra speranza e paura, guardando il mare e i blu riverberanti spezzati in scaglie che trafiggono gli occhi: troppo bello per celare in sé salvezza e morte. L’efferata ed empia ironia della vita. In mezzo al mare c’è un’isola. Sull’isola c’ero io. Lasciai il fuoco acceso.
  9. Guida per vivere a Milano!

    Cicles è una cosa di Torino! Non rubate! ò.ò Torino è molto più bella. Milano l'ho vista solo da turista e per me è decisamente troppo grigia!
  10. ciao a tutti

    ahahahahah, oddio, che stordita. Grazie Lou, mio bastone della vecchiaia. *autofacepalm*
  11. As the Gods Will

    Ma minchia (scusate il francesismo)! Giusto l'altro ieri ho letto un bellissimo messaggio in cui una signora diceva di aver ricevuto una bellissima notizia dal ginecologo, "Signora, dentro di lei c'è un piccolo daruma" (intendendo che era incinta). Ora vedo 'sto trailer... boh, le peggio cose. [XD comunque non l'ho guardato perché mi ero un po' stufata del genere]
  12. Lupus Transilvania

    Io ci vorrei essere. Prima però devo capire quanto tempo avrò a disposizione quella settimana, quindi per ora non mi segno. Faccio sapere prima possibile.
  13. ciao a tutti

    Benvenuto o Bentornato! (Non ho capito il "son di nuovo qua" xD)
  14. The End Of The F***ing World

    Concordo, due cose totalmente diverse. Per lo più 13RW è un tragedy, mentre The End è quasi tragicomico. Non li accosterei se non per il fatto che entrambi parlano di teenagers.